Istituto Comprensivo Copuana - Giarratana (RG)
Lunedì, 18 Febbraio 2013 16:11 Mariachiara Amato

Leopoldo II e il Congo, un genocidio dimenticato

Nei giorni passati a scuola abbiamo parlato delle vittime della shoah e delle foibe, ma purtroppo questi non sono gli unici genocidi che sono stati attuati nel corso della storia. Ce ne sono altri, altrettanto degni di menzione, fra cui quello perpetrato da Leopoldo II in Congo.

Leopoldo II fu re del Belgio dal 10 dicembre 1865 e governò fino alla sua morte. Egli è ricordato per la fondazione e la brutale amministrazione dello stato del Congo. In politica interna si impegnò a garantire la neutralità del Belgio.  In politica estera promosse l’esplorazione dell’Africa nel bacino del fiume Congo, da lui considerato come una grande “autostrada” per i traffici verso l’Africa Occidentale, e di conseguenza nel 1885 divenne Sovrano dello stato indipendente del Congo. Verso la metà del 1800, infatti l’Africa era stata portata di nuovo alla ribalta europea dagli esploratori che vi si erano addentrati per curiosità scientifica, scopi umanitari e missionari.

Fra coloro che invece pensarono di sfruttare l’Africa per realizzare i propri  progetti coloniali ci fu proprio re Leopoldo II. Per aggirare il governo belga, che non mostrava interesse né aveva risorse economiche e militari, nel 1876 il sovrano fondò l’Associazione internazionale dell’Africa (poi Associazione internazionale del Congo). Dal novembre 1884 al febbraio 1885, l’Africa fu spartita in zone di influenza. I conflitti tra le varie potenze favorirono le mire di Leopoldo, sostenute dal Bismarck, e l’antico regno del Congo fu diviso in tre parti: al Portogallo toccò l’Angola e Cabinda; alla Francia la fetta a nord del fiume Zaire; al monarca belga le terre esplorate da Stanley, cioè tutto il bacino del grande fiume e zone circostanti. Nasceva il Libero stato del Congo che il parlamento belga riconobbe come proprietà «esclusiva» di Leopoldo II, senza gravami sui contribuenti belgi. Leopoldo estrasse una grande fortuna dal Congo, all'inizio con l'esportazione di avorio, poi estraendo la gomma dalle piante. Interi villaggi vennero requisiti per farne luoghi di depositi e lavorazione della gomma.  Tutti i congolesi furono obbligati a raccogliere il caucciù senza ricevere niente in cambio e ogni villaggio doveva consegnare agli emissari del re-proprietario una certa quota del prezioso prodotto vegetale: chi si rifiutava, o consegnava quantità minori di quelle richieste, era punito duramente, fino alla mutilazione; a chi non produceva la quota di caucciù veniva tagliata una mano o un piede, alle donne le mammelle. Contro i ribelli si ricorreva all’assassinio, a spedizioni punitive, distruzioni di villaggi, presa in ostaggio delle donne.  Morirono 2 milioni di congolesi su un totale di 15 milioni.

Nel 1908 i pettegolezzi della stampa e dell'opinione pubblica delle notizie sulle atrocità commesse nello stato, fecero sì che il Belgio proclamasse l'annessione ufficiale dello Stato e la fine delle persecuzioni nei confronti dei nativi; la colonia assunse in seguito il nome di Congo Belga.

La scandalosa amministrazione del Congo da parte di Leopoldo II viene ancora oggi ricordata come uno dei crimini internazionali più infamanti del XX secolo. Questa pagina della storia, spesso trascurata, ci fa capire come in passato vi sono stati molti altri genocidi che noi non conosciamo, ma che sarebbe meglio studiare e  approfondire  per conoscere le atrocità di cui l’uomo “bianco” è stato capace.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Il tuo indirizzo email non sarà visibile.
Il codice HTML non è permesso.

Meteo
Meteo Sicilia
“Bianca come il latte, rossa come il sangue”

“Bianca come il latte, rossa come il sangue”

"Bianca come il latte,rossa come il sangue" è il romanzo di esordio di Alessandro D'Avenia,pubblicato nel 2010 dalla casa editrice Mondadori.
Il romanzo racconta in prima persona la storia di Leonardo (meglio conosciuto come Leo) innamorato di Beatrice, una ragazza dai lunghi capelli rossi m...

Commenta

L'amico ritrovato

"L'amico ritrovato" narra l'amicizia nata fra due compagni di banco che hanno origini diverse.
Hans ha origini ebree e Konradin proviene da una nobile famiglia tedesca.
Entrambi condividono la passione per la lettura e per le monete greche.
Il romanzo è ambientato a Stoccarda duran...

Commenta

Twilight

Twilight

La diciassettenne Isabella Swann decide di lasciare la sua casa a Phoenix per andare a vivere con il padre nella piovosa cittadina di Forks e non immagina affatto che nella sua vita presto avverrà una svolta sensazionale, l'incontro con il bellissimo e misterioso Edward Cullen.

Commenta

Lo strano caso dei due fratelli

Lo strano caso dei due fratelli

Durante le ore del tempo prolungato della classe II A di Giarratana, nel corso delle attività di Scrittura Creativa tenute dalla Prof.ssa Corridore, è stato prodotto questo testo originale fedele alle caratteristiche del genere testuale del Giallo.

Commenta

Le api e le formiche

Le api e le formiche

Un'estate, in un campo sotto un albero, si trovava un formicaio pieno di formiche ed appeso ad un ramo un alveare di api. Le formiche litigavano sempre con le api dicendo:
- Noi siamo più evolute, più forti e più laboriose di voi!

Commenta

Torta mimosa

Torta mimosa

Torta mimosa
La torta mimosa è un dolce molto famoso che viene preparato in occasione della festa della donna, l' 8 marzo. Il nome della torta mimosa deriva proprio dal fatto che la copertura con cui viene decorata è fatta con il Pan di Spagna sbriciolato che ricorda appunto il fiore della m...

Commenta

Muffin Arlecchino

Muffin Arlecchino

Ingredienti per 6 muffin
125 gr di farina
100 gr di zucchero
1/2 bustina di lievito per dolci
75 ml di latte
40 gr di olio di semi
1 uovo
1 cucchiaio di essenza di vaniglia
coloranti alimentari

Commenta

Vienna, la città dei sogni

Vienna, la città dei sogni

Vienna sorge su un ramo del Danubio,contornata dalle colline del Wienerwald. E' inoltre la capitale federale e allo stesso tempo uno stato federato dell'Austria.Il centro storico della città è stato dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

Commenta

Dubai come il paese dei balocchi, senza il rischio di essere trasformati in asini.

Dubai come il paese dei balocchi, senza il rischio di essere trasformati in asini.

Dicevano gli antichi che il mondo è bello perché è vario, e in effetti è risaputo che il mondo offre tantissime opportunità, stili di vita, cibi, religioni e culture lontanissime dalla nostra. Per questo è importante viaggiare, per avere la possibilità di scoprire e o...

Commenta

Quattro chiacchere con il "primo" della classe.

Quattro chiacchere con il "primo" della classe.

Abbiamo avuto il piacere di ospitare nei locali della nostra scuola il Sindaco di Giarratana Dott. Bartolo Giaquinta per discutere su quelle che sono le problematiche del nostro comune e per condividere con il primo cittadino il nostro impegno come studenti, cittadini...

Commenta

Una passione lunga trent’anni

Una passione lunga trent’anni

Abbiamo intervistato Caterino Puccio, fondatore della Compagnia Teatrale "La Giara" di Giarratana.

Commenta

La “Buona Stella” di Carlo Verdone

La “Buona Stella” di Carlo Verdone

Il 13 febbraio,a Roma, è stato presentato il nuovo film di Carlo Verdone dal titolo"Sotto una buona stella". Si tratta di una commedia che, tuttavia, affronta tematiche attuali; dopo la crisi di valori di "Io, loro e Lara", l'emergenza dei padri divorziati in "Posti i...

Commenta

The lego movie

The lego movie

regia:Phil Lord Cristopher Miller,Chris Meckay
genere: animazione
anno:2014
trama:Emmet, un ordinario e scrupoloso operaio edile lego, viene erroneamente identificato come il Prescelto, lo Speciale, la figura chiave per salvare il mondo.

Commenta

Scoperta valle dell’Antartide, più grande del Grand Canyon

Scoperta valle dell’Antartide, più grande del Grand Canyon

Posizionata a più di 2mila metri sotto il livello del mare, la regione è lunga 300 chilometri e profonda tre. Rintracciata da un pool di ricercatori britannici, potrebbe contenere vita ibernata da milioni di anni.

Commenta

Da oggi la salute della Sicilia è in pericolo: ultimato il Muos

Da oggi la salute della Sicilia è in pericolo: ultimato il Muos

La costruzione a Niscemi, in provincia di Caltanissetta, del tanto discusso sistema satellitare della Marina militare statunitense, denominato Muos, è stata terminata. Lo scorso fine settimana, infatti, è stata installata anche la terza ed ultima delle tre grandi antenne necessarie per il regolar...

Commenta